Ultima modifica: 22 novembre 2019

Lo zafferano al podere Badia


Dall’originale e geniale intuizione di studenti, docenti, collaboratori e tecnici  dell’I.I.S. “Abele Damiani” di Marsala, da qualche anno  è  stata avviata, nell’azienda agricola “Podere Badia”, la coltivazione dello zafferano.  Le competenze specialistiche acquisite nell’ambito dell’agronomia e delle tecnologie delle produzioni vegetali, hanno orientato i nostri studenti verso una scelta colturale piuttosto semplice, ma molto innovativa. Lo zafferano è considerato la spezia più pregiata al mondo, tanto da essere definito ”l’0ro rosso profumato”.Uno dei principali motivi del prezzo elevato dello zafferano è la complessità del metodo di raccolta. Lo zafferano è ricavato dallo stimma essiccato del fiore crocus sativus  e ogni fiore ha soltanto tre stimmi. Per ottenere, quindi, un chilo di zafferano occorre raccogliere manualmente circa 170.000 fiori in un lasso di tempo limitato e preferibilmente  durante le prime ore del mattino. La coltura dello zafferano prevede la  messa a dimora dei bulbi, la raccolta  dei fiori   e in ultimo l’essiccazione degli stimmi (la parte preziosa del fiore),  e tutto il procedimento  è realizzato completamente in modo artigianale, con mani nude e tanta passione. La geniale coltivazione dello zafferano rientra nel progetto agricolo-aziendale promosso dall’Istituto. La nostra scuola si propone di  coniugare le conoscenze teoriche alle esercitazioni pratiche e di offrire  una formazione qualificata,  che risponda alle necessità e ai bisogni formativi degli alunni e che permetta loro un facile inserimento nel mondo del lavoro.

Lascia un commento

 




Utenti online